Vediamo insieme l’esempio concreto di un articolo scritto in ottica SEO estrapolato dal blog di Effettoundici  (www.effettoundici.it)

Il blog di Effettoundici, l’agenzia che c’è dietro al progetto ScritturaSEO.it  è un blog che parla di marketing, business online e di diverse curiosità legate al mondo del digitale.

L’articolo in questione tratta un tema caldo in questi giorni: “strani e fantomatici soggetti” che a volte ci chiamano al telefono spacciandosi per Google.

Parliamo dunque di un contenuto di tipo informazionale, utile a fare prevenzione su eventuali truffe, ma al tempo stesso utile a far capire al consumatore che Effettoundici è un’agenzia SEO che lo può aiutare.

Insomma, in questo articolo ci sono tutte le “BASI di SEO Copywriting” possibili… 🙂

BUONA LETTURA (in fondo andiamo a commentare da SEO Copywriters quali siamo il testo suddetto)

Vi è di sicuro capitato in questi giorni di ricevere una misteriosa telefonata da Google Maps. OK, niente di male e di “strano”, tranquilli… ci sono però alcune cose che dovete sapere prima di credere di essere al telefono con Google.

Telefonata Google Maps: come interpretarla

Sfatiamo subito un tabù iniziale: Google e Google Italia di conseguenza, non chiamano mai nessuno al telefono, mai! Chi vi chiama sono semplici agenzie o call center vari che stanno cercando di vendervi qualcosa di “attinente a Google”.

Sono tanti però gli esercenti locali che vengono da noi e ci dicono… ho ricevuto una telefonata da Google Maps. Ecco, ora che state leggendo questa guida capirete cosa c’è dietro la telefonata Google Maps.

Ma la cosa più importante da capire è comunque che ci sono cose che spesso queste “agenzie” dicono al telefono che non sono vere. Dopo svariate telefonate che abbiamo ricevuto anche noi “Buongiorno la chiamiamo da Google Maps”, ecco che abbiamo creato una lista di “stupidaggini” alle quali non dovete credere quando vi chiamano con la tipica “telefonata da Google Maps”:

  • non bisogna pagare nessuno per essere all’interno di Google Maps. “Maps” è un servizio accessorio compreso in Google MyBusiness, che a sua volta altro non è che uno dei tool Google (FREE) più interessanti in assoluto per chi ha un’attività locale
  • non si fa nessuna campagna a pagamento su Google Maps
  • non esiste la certezza di alcun risultato all’interno di Maps, proprio perché sempre di SEO si tratta (anche se con tutta una serie di connotati distinti) per cui non si può dare la prospettiva al Cliente di un risultato certo al 100%

Dove puoi aggiornare (da solo e gratuitamente) Google Maps?

Devi sapere, che tu, in quanto esercente local, disponi di tutti gli strumenti gratuiti possibili per aggiornare il tuo Google Maps, a patto che tu abbia già impostato una scheda Google My Business.

Crearla è facilissimo, e lo puoi fare gratuitamente… ma attenzione, crearla bene e ottimizzarla SEO secondo i canoni che ti permetteranno di essere primo per mezzo di alcune parole chiave invece è un po’ più complesso!

Possiamo in questo caso aiutarti noi, scrivici a  info@effettoundici.it oppure consulta la sezione Contatti del nostro sito e parlaci della tua attività local, insieme possiamo fare grandi cose.

Parola chiave principale = 

Telefonata Google Maps.  Attenzione perché si tratta di una keyword in fase di formazione, pertanto non solo difficile da individuare (vol. ricerche mensili da 0 a 10, dati AdWords pertanto talmente piccola che risulta irrintracciabile su SEOZoom e SEMrush)

Correlate =

Assenti, appunto perché è una parola chiave in fase di formazione Telefonata Google Maps, pertanto ci avvaliamo delle previsioni di ricerca, e non delle correlate, che di fatto non esistono.

Lunghezza Contenuto =

superiore alle 300 parole

Title =   
non meno di 50 caratteri, non più di 70 caratteri (che comprende all’interno la parola chiave principale)
lo riportiamo qui:     Telefonata Google Maps: cosa si cela dietro questa telefonata?

Usabiity e Link interni

Call to Action finale, che punta alla pagina in cui l’agenzia dovrebbe riuscire a prendere il contatto del Cliente. E’ inoltre presente un altro link nel corpo dell’articolo che punta ad un contenuto informazionale che arricchisce ancora di più la lettura del testo e l’esperienza sul sito

——-
Conclusioni

Quest’articolo viene scritto puntando ad una parola chiave piccola che rappresenta un trend del momento: “Telefonata Google Maps”. Siamo di fronte ad una keyword, oggi a fine Settembre 2020 totalmente irrilevante come vol. di ricerca ma che grazie ad un’accurata analisi abbiamo capito che è in espansione. Cerchiamo così di essere i primi, o comunque fra i primi online a creare un contenuto SEO capace di intercettare una chiave che con molta probabilità si formerà nel tempo.

Osservate poi bene il contenuto, è un contenuto che cerca di risolvere un problema: lo spavento dell’utente in relazione all’insidiosa telefonata, e non solo, la possibilità di poter capire come aggiornare da sé il suo “Google Maps” senza spendere un centesimo.

Nel senso, i contenuti vincenti sono costruiti proprio andando ad incidere in maniera piena e concreta nel search intent della parola chiave principale “Telefonata Google Maps”.

Chi la cerca su Google è sicuramente un utente in cerca di risposte immediate e rassicuranti piuttosto che un utente in cerca di informazioni generiche e futili… non trovi?